Diventare mamma è sicuramente la più grande gioia per una donna, un periodo pieno di cambiamenti non solo per la sua vita futura, ma anche per il suo corpo. Infatti tra le nausee, le voglie incontrollate e i cambiamenti improvvisi di umore trovano spazio anche le smagliature gravidanza: probabilmente uno degli inestetismi indesiderati più frequenti durante questo periodo.

La domanda di ogni mamma, quindi, sorge spontanea:

Come faccio a combattere queste fastidiose smagliature in gravidanza?

La risposta è sempre una buona prevenzione, dato che la pelle nella zona del ventre e dei fianchi è destinata a subire una forte tensione a causa dell’aumento del pancione nel tempo.

Prevenire le smagliature in questo periodo di continui cambiamenti fisici e ormonali non è poi così difficile, basta affidarsi ai giusti rimedi e a prodotti specifici ed efficaci.

L’importante è che le buone pratiche per combattere le smagliature in gravidanza diventino un impegno quotidiano per ogni futura mamma.

Conoscere le smagliature in gravidanza

Prima di parlare delle buone abitudini che vi aiuteranno a contrastare l’insorgere delle smagliature durante la gravidanza è bene fare una piccola premessa di carattere generale, perché è sempre meglio conoscere il nemico per poterlo combattere al meglio.

Il nome “striae distensae” vi dice nulla?

Quelle brutte e antiestetiche atrofie dermo-epidermiche, cruccio di donne e uomini? Insomma, le smagliature per intendersi.

Beh, se avete dovuto rileggere tutta la riga per capirlo allora è bene che conosciate un paio di cose sulle smagliature.come-riconoscere-le-smagliature-in-gravidanza

Le smagliature non sono altro che delle cicatrici sotto-cutanee provocate dalla rottura, o “stappo”, delle fibre elastiche del derma. Tralasciando i concetti scientifici, vi basti sapere che quando la pelle viene sottoposta ad una tensione eccessiva, oltre il limite della sua elasticità, si “smaglia” dando origine a delle ferite che, quando iniziano a cicatrizzarsi, diventano appunto le tanto temute smagliature.

Le cause delle smagliature possono essere molteplici, ma in gravidanza queste si riducono ad una forte tensione sulla zona addominale e agli squilibri ormonali subiti durante tutto questo periodo.

Come ogni ferita, anche le smagliature sono sottoposte ad un processo di guarigione e questo le caratterizza in due diversi stadi:

  • Le smagliature rosse, così definite per via del loro colore rossastro sinonimo di una ferita ancora fresca e in fase di cicatrizzazione, quindi più facile da debellare.
  • Le smagliature bianche, chiamate così per il loro colore bianco latte sinonimo però di una ferita già ad uno stadio avanzato di cicatrizzazione quindi più coriacea e difficile da eliminare.

Dato poi che ogni smagliatura, essendo una ferita, parte proprio con il primo stadio citato sopra (quello in cui c’è più margine di intervento) il fattore tempo è indispensabile per curare le smagliature durante la gravidanza, insieme ai giusti prodotti specifici.

Non pensiate, inoltre, di concentrare tutti gli sforzi solo quando il pancione comincerà a ingrandirsi, perché è estremamente sbagliato.

inizio gravidanza

Infatti il corpo di una donna, durante tutta la gravidanza (a partire da quando rimane incinta) subisce grandi sbalzi ormonali che sono una delle cause più frequenti di smagliature; quindi è opportuno cominciare ad usare da subito prodotti specifici per integrare le sostanze utili che aiutano a migliorare l’elasticità della pelle e idratarla.

Smagliature al seno: c’è più rischio in gravidanza

Se di norma sono molte le parti del corpo ad essere a rischio smagliature (fianchi, braccia, addome, cosce, glutei ecc..), durante la gravidanza sono principalmente due: l’addome, per via del pancione e il seno, a causa dell’aumento di volume delle mammelle come preparazione all’allattamento.

Spesso però si tende a non considerare quest’ultima zona, o a sottovalutarla, ma i seni sono una parte che, come il pancione, devono avere tutte le attenzioni da parte delle future mamme per prevenire le smagliature gravidanza.

Infatti, contrariamente a quanto molte donne stranamente pensino, la pelle nella zona dei seni è particolarmente fragile e basta veramente poco per danneggiarla, figuriamoci in un periodo delicato come quello della gravidanza!

smagliature seno in gravidanza

Smagliature gravidanza: prevenire è meglio che curare

Si fa presto a dire “prevenire è meglio che curare”

Beh, si fa presto anche a farlo.

Questo perché quando si parla di eliminare le smagliature gravidanza la prevenzione è fondamentale e affidandovi a qualche facile pratica quotidiana potrete scongiurare il formarsi di quelle noiose striature durante e dopo la gravidanza.

Per prima cosa pensate alla dieta più adatta alla gravidanza che però vi serva anche per integrare sostanze utili a combattere e prevenire le smagliature, ad esempio cibi ricchi di silicio o vitamina E, in quanto questi elementi aiutano l’elasticità della pelle e le donano tonicità.

Proprio perché siete in due è doppiamente importante eliminare il più possibile il consumo di cibi grassi, caffè e bevande alcoliche perché causano una perdita di tonicità della pelle aumentando di conseguenza il rischio di smagliature, oltre che essere dannosi per il bambino in grembo. Idratatevi bene e mangiate correttamente, perché se la pelle presenterà segnali di malessere potrebbe essere a causa di mancanze interne.

Dedicate poi una parte della giornata a fare piccoli esercizi mirati allo scopo di rafforzare le zone più a rischio smagliature durante la gravidanza (pettorali, addome e fianchi). Inoltre in gravidanza è consigliabile seguire corsi di Yoga o Pilates, sia perché aiutano notevolmente ad alleviare tutti i dolori fisici che questa condizione comporta, sia perché sono un ottimo espediente per prevenire le smagliature migliorando la tonicità della pelle.

Infine, ma non meno importante, usate oli o creme emollienti e idratanti per praticare massaggi nelle zone del corpo più a rischio: sono una vera manna contro le smagliature gravidanza.smagliature-in-gravidanza-guida-bio-oilInfatti, molti dermatologi e ostetriche italiani consigliano di unire i massaggi a prodotti specifici per le smagliature in gravidanza, come Bio-Oil, che grazie alla sua composizione ricca Vitamina E, e i suoi principi emollienti e antinfiammatori (estratti di lavanda, calendula e rosmarino) aiuta a rinforzare, idratare e tonificare la pelle.

Usate Bio-Oil per fare dei lunghi e intensi massaggi nella zona addominale e lungo i fianchi perché, con il pancione che cresce, sono le zone più a rischio durante la gravidanza (insieme ai seni), preferibilmente la sera prima di andare a letto in quanto l’assorbimento durante la notte sarà più veloce ed efficace.

Usate movimenti decisi e circolari, senza perdere mai d’intensità finché la lozione non è completamente assorbita.

E ricordate: la gravidanza è uno dei momenti più felici, non rischiate che si rovini a causa dalle smagliature. Prevenitele!

 

Prevenire le smagliature gravidanza? Scopri come!

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi