Quando si pensa alle smagliature, come prima cosa vengono in mente quelle antiestetiche striature presenti su addome, fianchi e glutei. Tuttavia, le smagliature sul seno sono molto frequenti, soprattutto in concomitanza con determinate fasi della vita di una donna, come gravidanza e pubertà. Dunque, non vi allarmate se notate delle smagliature sul seno; si tratta di una realtà abbastanza comune che può essere il risultato di fattori diversi, che non per forza indicano una malattia o una disfunzione del vostro corpo.

Le cause delle smagliature al seno

AUMENTO DI PESO

Le smagliature al seno sono in genere il risultato di rapidi cambiamenti delle dimensioni del seno. Tra le cause più comuni, c’è sicuramente un rapido aumento di peso, che determina anche un ingrossamento del seno in quanto composto in gran parte da tessuto adiposo. Un aumento del seno conseguente a quello del peso è più comune nelle donne, ma può verificarsi anche negli uomini. Se siete ingrassate di recente, le smagliature al seno sono state probabilmente causate da questo. La brutta notizia è che, anche dopo aver perso il peso in eccesso, le smagliature al seno rimarranno, anche se via via diventeranno più chiare e meno evidenti.

PUBERTÀ

Preadolescenti e adolescenti possono notare la comparsa di smagliature sul seno. Questo significa semplicemente che stanno attraversando un periodo delicato denominato pubertà. In questa fase, gli scatti di crescita sono normali e possono causare cambiamenti nelle dimensioni del seno; secondo studi scientifici, sette ragazze su dieci sperimentano le smagliature al seno durante la pubertà. L’aumento di volume dei seni provoca infatti una tensione della cute con conseguenti “strappi”, a volte associati a prurito e rossore.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Durante la gravidanza, il corpo della donna subisce delle trasformazioni che coinvolgono varie parti del corpo, in primis la zona addominale con la comparsa del pancione. Anche il seno cresce considerevolmente e rimane gonfio per tutto il periodo dell’allattamento. L’aumento delle dimensioni del seno avviene in modo repentino e spesso provoca la comparsa smagliature.

DISIDRATAZIONE

La maggior parte delle smagliature al seno si verificano in seguito ad un aumento delle dimensioni del seno stesso; tuttavia, in alcuni casi, possono comparire a causa della disidratazione cutanea e della mancanza di esercizio fisico. Non è un caso, infatti, che le persone che assumono almeno due litri di acqua al giorno hanno una pelle idratata e morbida, con meno probabilità di sviluppare smagliature. Inoltre, un esercizio fisico quotidiano aiuta il corpo ad eliminare le tossine ed a mantenere la pelle tonica in modo naturale. Se si nota la comparsa di improvvise smagliature senza che il seno sia aumentato, si consiglia di aumentare l’assunzione di acqua e il regime di attività fisica quotidiana.

SINDROME DI CUSHING

La Sindrome di Cushing può causare la comparsa di smagliature senza che avvenga un rapido aumento delle dimensioni del seno. Tale sindrome si sviluppa infatti quando il corpo produce in grandi quantità un ormone chiamato cortisolo. La quantità eccessiva di cortisolo provoca, oltre ad ipertensione, osteoporosi e diabete, la formazione di smagliature. La maggior parte delle smagliature non sono il risultato della sindrome di Cushing, in quanto si tratta di una malattia rara, ma nel dubbio è sempre meglio consultare un medico.
Smagliature al seno?Ecco come rimediare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi