In una società sempre più votata alla cura dell’immagine e della forma, gli inestetismi rappresentano un problema di non poco conto e tra quelli più comuni e, quindi, più combattuti, ci sono sicuramente le smagliature, quelle antipatiche striature rosse o bianche che, se molto profonde ed abbondanti, rischiano di metterci in seria difficoltà, soprattutto quando si avvicinano l’estate e la temuta prova costume.

Svariate e non ancora chiarissime le cause che le provocano. Si parla di squilibri ormonali, di fattori ereditari, di cattiva alimentazione e scarsa idratazione di tutto il tessuto connettivo, ma, sicuramente, la causa principale è da andare a ricercare nelle variazioni ponderali ed improvvise in cui incorriamo nel corso della vita, come diete o gravidanze, tanto per fare gli esempi più eclatanti.

In questi casi la nostra pelle è sottoposta ad un eccesso di tensione a cui risponde lesionandosi negli strati più profondi. Le smagliature, in pratica, altro non sono che delle cicatrici e, come tutte le cicatrici, è difficile eliminarle perché le fibre elastiche del derma, formate da collagene ed elastina, che hanno la funzione di dare compattezza ed uniformità all’epidermide, si spezzano ed è quasi impossibile poterle “aggiustare”.

Prevenire le smagliature: idratazione e nutrimento

E, infatti, la terapia più efficace per le smagliature è proprio la prevenzione, perché lo strumento migliore per sopportare lo stress tensivo è proprio la nostra pelle: più elastica e tonica sarà è più avrà la capacità di resistere alle sollecitazioni. potenzialmente traumatiche.

smagliature-idratazione

Tantissimi i prodotti sul mercato ed altrettante le ricette fai da te a base di prodotti naturali. Quelli a consistenza oleosa sono i più indicati proprio perché hanno un alto potere nutritivo e lasciano la pelle morbida e levigata.

A partire dall’Olio di Mandorle Dolci, ricco di acidi polinsaturi, di vitamine e minerali e perfetto per contrastare l’invecchiamento generale dell’epidermide, fino all’Olio di Argan, uno dei più preziosi e rari del mondo, anch’esso ricco di acidi e grassi insaturi e vitamina E, che oltre a svolgere una grande azione idratante, rassoda e tonifica la pelle. Tra i vari prodotti in commercio, ce n’è uno però che si distingue per efficacia e velocità di assorbimento: Bio-Oil, il famoso ed innovativo olio elasticizzante, costituito da vitamine e oli di calendula, di rosmarino, di camomilla e di lavanda, che agisce direttamente sul tessuto connettivo cicatrizzato ristrutturandolo. Studi clinici hanno dimostrato la sua efficacia nel 92% delle persone che ne hanno fatto uso, evidenziando inoltre la sua piacevolezza cosmetica data da una formula esclusiva particolarmente idratante che non lascia tracce di unto sulla pelle.

Smagliature: dove si formano?

Prima di tutto va detto che le smagliature sono “democratiche” e rappresentano un problema sia per le donne che per gli uomini, indifferentemente. Variano, forse, un po’ le zone interessate.

Dove si formano le smagliature?

smagliature-addome

Addome, gambe, glutei, fianchi e cosce sono le zone più colpite un po’ per tutti, perché sono le parti più esposte alle variazioni di volume adiposo: donne, uomini ed adolescenti, a rischio soprattutto durante le crescite improvvise del periodo puberale, devono fare attenzione all’area compresa tra l’addome e le ginocchia.

Tipicamente femminili, sono, invece, le smagliature al seno, forse tra le più antiestetiche e fastidiose, che si formano quando ci sono variazioni dimensionali delle ghiandole mammarie, come in gravidanza, ad esempio, mentre tipiche maschili sono quelle che si formano sul torace e sulle braccia, magari come conseguenza di un accrescimento eccessivo della massa muscolare.

Classiche, infine, e comuni a tutti, sono quelle che si presentano sulle braccia dopo gli anta, causate da uno svuotamento muscolare e dal contemporaneo naturale invecchiamento della pelle.

È sicuramente fondamentale sapere cosa sono le smagliature e dove si formano, ma ancora più importante è condurre una vita sana, fare una dieta equilibrata e ricca di frutta e verdura, bere almeno due litri d’acqua al giorno, svolgere un’attività fisica regolare e prendersi cura, idratandola e nutrendola, della propria pelle quando è ancora giovane e fresca, perché quando poi arrivano i periodi più difficili è ormai troppo tardi per scongiurare i danni.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi