smagliature-cosa-sono-e-come-cobatterle

Nella classifica degli inestetismi più odiati e temuti dalle donne, soprattutto quando devono indossare il bikini, le smagliature occupano una delle prime posizioni. Nemiche giurate della bellezza della pelle, queste imperfezioni non sono altro che alterazioni del derma conseguenti alla frattura, in alcune aree già di per sé piuttosto critiche, delle fibre di collagene che hanno il compito di mantenere la pelle elastica e compatta. Quando ciò non avviene, il derma cede e sull’epidermide cominciano a farsi strada delle linee cicatriziali più o meno sottili, a volte singole, altre multiple, di un colore rosso-violaceo che con il passare del tempo, se non accuratamente trattate, assumono una colorazione bianca. L’inizio della fine insomma, anche perché a questo punto il danno è fatto e non c’è alimentazione, attività fisica e rimedio naturale che tenga. Ma facciamo un po’ di chiarezza.

Il processo di formazione delle smagliature consta di due fasi: nella prima, di tipo puramente infiammatorio, le smagliature si manifestano sotto forma di strisce rossastre traslucide che seguono perpendicolarmente la linea di tensione cutanea, mentre nella seconda fase l’infiammazione cede il passo all’atrofia. Di conseguenza la pelle perde consistenza ed elasticità, le strisce si svuotano, si presentano morbide al tatto e da rossastre diventano bianche.

È a questo punto che la questione si fa complicata tanto per le donne quanto per gli uomini che, ricordiamo, non sono certo immuni alle smagliature. Se a essere a rischio per le donne sono infatti seno, glutei e fianchi, per gli uomini le aree più soggette a tale inestetismo sono invece le cosce e i fianchi. Per conferma rivolgersi ai body builder o a chi ha subito repentine variazioni di peso, non solo in giovane età!

La prevenzione prima di tutto: che cosa fare e non fare per evitare la comparsa delle smagliature

prevenzione-smagliature-300x200Sebbene porre rimedio allo svuotamento cutaneo ed eliminare le smagliature sia un’impresa tutt’altro che semplice, oggi più che mai non ci mancano le armi per combattere questa dura battaglia. Ma andiamo per gradi. La prima arma contro le smagliature è sicuramente la prevenzione, anche se non si può negare che dinanzi ad alcune cause del tutto naturali, come gli scatti di crescita puberale, la prevenzione serva a ben poco.

Tuttavia, va anche detto che una corretta idratazione corporea può fare la differenza, perciò è buona regola nutrire la pelle, sia dall’interno che dall’esterno, bevendo almeno un litro e mezzo di acqua al giorno e applicando regolarmente un generoso strato di crema idratante ed emolliente in modo da favorirne l’elasticità.

Qualcos’altro? Certo che sì: evitare il più possibile repentine variazioni di peso allontana il pericolo di incorrere nell’effetto fisarmonica che, sottoponendo la pelle a continui stress e cambi di tensione, non risparmia proprio nessuno. Di conseguenza è importante avere un occhio di riguardo per l’alimentazione che deve essere sana e bilanciata e, più nello specifico, povera di grassi e ricca di cereali e verdure.

Ovviamente è pure necessario tenersi a debita distanza da alcol e fumo e coltivare abitudini più sane come l’esercizio fisico. Mantenere un buon tono muscolare aiuta, infatti, a contrastare il cosiddetto effetto yo-yo che tanto influisce sulla formazione delle odiate smagliature.

Inoltre bisognerebbe evitare di indossare troppo spesso indumenti particolarmente stretti che rallentano la circolazione e si rivelano non poco dannosi prima, durante e dopo un eventuale trattamento contro le smagliature.

Ginnastica mirata e trattamenti cosmetici, un’accoppiata vincente contro le smagliature

Chiuso il capitolo della prevenzione, vediamo come contrastare le smagliature una volta fatta la loro conoscenza. La regola numero uno per uscire vincitori dalla battaglia contro queste imperfezioni è agire subito, quando cioè le strisce rossastre fanno la loro prima comparsa. In questo modo le possibilità di successo aumentano radicalmente, anche se è bene precisare che, trattandosi di lesioni permanenti, le smagliature possono essere curate e migliorate ma non eliminate del tutto.

Per prima cosa è buona regola abbinare una ginnastica mirata a trattamenti cosmetici specifici che, però, devono avere già la strada spianata. Per farlo sarà sufficiente preparare il corpo con un prodotto esfoliante che, se utilizzato almeno due volte alla settimana, aiuterà a eliminare le cellule morte e darà modo alle creme e agli oli antismagliature di agire in profondità.

ginnastica-contro-le-smagliature-300x217

Tra i prodotti maggiormente consigliati nel trattamento delle smagliature sia nella fase infiammatoria che atrofica, citiamo Bio-Oil, sicuramente uno dei più utilizzati in quanto sinonimo di qualità ed efficacia. Questo olio dermatologico, se usato costantemente e applicato due volte al giorno per almeno tre mesi aiuta, infatti, a migliorare notevolmente l’aspetto delle smagliature e delle cicatrici. Anche le creme elasticizzanti a base di acido boswelico, una sostanza dalle spiccate proprietà antinfiammatorie e riparatrici, sono utili per stimolare i fibroblasti del derma ed inibire gli enzimi responsabili del degradamento delle fibre elastiche. Che dire invece delle creme a base di bava di lumaca? Anche queste sembrerebbero essere utili per assicurare nuovo tono alla pelle grazie all’elevato contenuto di collagene ed elastina. Parola di donna!

Rimedi naturali sì o no? Certo che sì

olio-antismagliature
In caso di azione tempestiva contro le smagliature anche i rimedi naturali fanno la loro parte. Particolarmente utili si dimostrano, ad esempio, gli impacchi di fanghi termali che, ricchissimi di sali minerali, quali sodio, cloro, bromo e potassio, aiutano a stimolare la rigenerazione dei tessuti. Altrettanto efficienti sono i massaggi circolari con un balsamo elasticizzante, magari fatto in casa, a base di olio mandorle dolci, olio di jojoba e olio extravergine di oliva. Altri due rimedi naturali utilissimi per stimolare la rigenerazione cellulare e l’elasticità della pelle sono l’olio di rosa mosqueta e l’aloe vera, il primo particolarmente indicato contro le smagliature rosse che, diversamente da quelle madreperlate, possono ancora riacquistare elasticità.

Medicina estetica: i migliori trattamenti per contrastare le smagliature sia nella fase infiammatoria che in quella atrofica

Laddove la fitoterapia fallisce, subentra la medicina estetica che propone diversi trattamenti in grado di minimizzare o sbiadire le cicatrici, senza ovviamente farle sparire del tutto, a meno che non si tratti di smagliature recenti. In caso di smagliature rosse si può agire con trattamenti come il laser e la luce pulsata dermatologica, con settaggi variabili tra vascolare e bio-stimolazione profonda, ottenendo risultati assolutamente sbalorditivi.

trattamenti-laser-contro-le-smagliature

In caso di smagliature atrofiche si può invece intervenire in maniera soddisfacente con la bio-stimolazione meccanica con microaghi, con le microinfiltrazioni con poli-deossi-ribonucleotidi e con peeling chimico o dermoabrasione ad azione bio-stimolante in grado di esfoliare la pelle. Ovviamente la laserterapia, che favorisce la rigenerazione della pelle eliminando le parti di tessuto danneggiate, è un ottimo metodo anche contro le smagliature bianche. Qualora decidiate di sottoporvi a uno dei trattamenti sopraccitati, consigliamo caldamente di rivolgervi a professionisti del settore che lavorano in centri specializzati, poiché la sicurezza viene prima di tutto.

Infine nonostante i tanti rimedi proposti, sicuramente efficaci ma non miracolosi, è bene ricordare che l’unico modo per dire veramente addio alle tanto odiate smagliature è evitare, per quanto possibile, l’accumulo e il calo repentino di peso che si rivelano, ahinoi, i primi responsabili della temuta perdita di elasticità della pelle. Fatto ciò servirà pure tanta costanza, prevenzione e uno stile di vita sano. Tutto chiaro? Speriamo. A buon intenditor poche parole!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi