Come rassodare e modellare i glutei, con gli esercizi giusti e la routine di bellezza

Il lato B è sì una questione di genetica ma, fortunatamente, è anche una zona del corpo facilmente modellabile.

Infatti, in tal senso, l’attività fisica gioca un ruolo fondamentale.

Innanzitutto, è importante muoversi e combattere, con ogni arma disponibile, la sedentarietà. Se si rinuncia a sport e movimento, infatti, diminuisce il tono muscolare e, al contempo, peggiora la circolazione.

Un microcircolo difettoso causa, a sua volta, ritenzione idrica e cellulite: due inestetismi molto comuni che colpiscono l’area dei glutei.

Inoltre, non è da sottovalutare la questione peso.

pesoforma-lato-b

In tal senso, se vi è sovrappeso sarà opportuno ridurlo per evitare gli accumuli di adipe nella zona.

Se è presente una condizione di sottopeso, si rischierà invece di veder diminuire in modo marcato il tono muscolare e di notare una sorta di “svuotamento” dei glutei.

Il primo consiglio, dunque, è quello di mirare al peso forma puntando su una dieta ricca di tutti i nutrienti necessari ma povera di grassi cattivi, di sodio e di zuccheri semplici.

Lo sport

Quali sono gli sport più adatti per tonificare il lato B?

Uno dei migliori è, senza dubbio, il nuoto.

In particolar modo, lo stile a rana va a rassodare e a rialzare i glutei combattendo efficacemente anche la ritenzione idrica.

nuoto-lato-b

Molto consigliati sono anche la corsa, il trekking, la bicicletta e l’arrampicata.

L’attività aerobica è sempre necessaria quando si ha come obiettivo un miglioramento armonioso della silhouette e il mantenimento (o il raggiungimento) del peso forma.

Gli esercizi

Dal punto di vista della tonificazione, è importante eseguire con costanza alcuni esercizi mirati per rassodare e rialzare i glutei.

Questi esercizi si possono fare anche con la palestra casa. Anzi, il primo si esegue proprio tornando a casa: si tratta delle scale.

Salire le scale è, infatti, il movimento più efficace per conquistare un lato B “brasiliano” senza dover andare in palestra. A patto, però, di eseguire il movimento quotidianamente e più volte al giorno.

step-up-scale-outdoor

Magari aumentando gradualmente il numero di piani “scalati”, giorno per giorno.

A questo proposito, a Los Angeles imperversa la moda dell’allenamento outdoor su scale: ispirato al training di Rocky Balboa, l’allenamento consiste nel salire e scendere le scale ripetutamente, aggiungendo anche saltelli e corsa.

Per quanto riguarda gli altri esercizi consigliati, non si può prescindere da affondi e squat.

Soprattutto lo squat, che mima l’atto del sedersi, è estremamente efficace per rassodare e migliorare l’aspetto dei glutei e si può praticare ovunque e in ogni momento della giornata (anche in pausa caffè, per esempio).

Sul tappetino, invece, ci si può dedicare agli slanci della gamba sia all’indietro, sia lateralmente.

Come si eseguono?

Si parte in posizione prona (a carponi) e si sollevano alternativamente le gambe con il ginocchio piegato e il piede a martello. Prima verso l’alto, poi verso l’esterno.

Sono consigliate almeno tre serie da 12 ripetizioni ciascuna, sia per il movimento all’indietro sia per quello laterale.

La beauty routine

Oltre ad alimentazione e sport, per migliorare l’aspetto del lato B, anche la cosmetica può fare moltissimo.

L’obiettivo è duplice: drenare e rassodare.

L’uso di un olio può rivelarsi molto utile.

Bio-Oil vanta una composizione perfettamente equilibrata di oli vegetali dall’azione ricompattante e tonificante. Soprattutto se applicato con un massaggio ad hoc e se usato con costanza.

Un esempio di routine ideale per modellare i glutei?

Sessione di nuoto in piscina e massaggio profondo con olio. I risultati non tarderanno ad arrivare!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi