Post parto sono tante le mamme che faticano a riconoscere il proprio corpo. Nei primi mesi dalla nascita del bambino le emozioni sono così tante che sembra di vivere sulle montagne russe: gioia, paura, momenti di sconforto e poi di immenso entusiasmo per la nuova vita si mescolano in un periodo complesso e indimenticabile per la donna.

Tra una poppata e l’altra, tra un cambio e l’altro, trovare il tempo per prendersi cura di sé, soprattutto all’inizio, quando il neonato richiede attenzioni ventiquattr’ore su ventiquattro, non è semplice. Ecco qualche consiglio per ritrovare la forma, con tutta la calma e la serenità possibile.

 

L’alimentazione

Se allattate al seno, nutrirsi bene e a sufficienza è importante. Non vi sembrerà vero quanto avrete fame! L’allattamento, quando si tratta di 8/9 poppate al giorno come accade nei primi tempi, è molto faticoso e impegnativo per il corpo della mamma. Non è il momento di fare rinunce o improvvisare diete. Si possono però evitare cibi grassi e con cotture pesanti, per prediligere frutta, verdura, pesce fresco, carne (importanti per dare la giusta dose di proteine al bambino), cereali integrali e, da non dimenticare, acqua in quantità.

 

Camminiamo

L’aria aperta fa bene al bambino in tutte le stagioni: debitamente coperto e protetto dal freddo se si tratta dell’inverno, dal sole troppo caldo o diretto in estate, più il piccolo starà fuori meglio sarà per la sua salute. Rinchiudersi in casa non fa bene neanche alla mamma, che diventa sedentaria e peggiora anche nell’umore. Nei primi mesi la donna si dedica con anima e corpo al neonato e rimanere tra le quattro mura sicuramente può far sentire demotivate e depresse: una passeggiata, anche in compagnia, al parco, con il cucciolo nella carrozzina, darà benefici e aiuterà la mamma a riprendere la forma.

 

No alla pancera

Su questo tema ci sono pareri discordanti: fino a qualche tempo fa si consigliava di indossare la pancera subito dopo il parto per far sì che la pancia ritornasse presto come prima. Oggi sono le stesse ostetriche dei corsi preparto a sconsigliarla: pare infatti che i muscoli, costretti nella pancera, anche nei pochi movimenti che si fanno all’inizio, risultano non sollecitati e quindi difficilmente tornano sodi.

 

Sì agli addominali

Non da subito, perché il corpo ha modificato la posizione dei muscoli per far spazio al bimbo, ma gli addominali sono un toccasana per riprendere la forma post parto. Ne bastano poche serie tre volte alla settimana, almeno a 40 giorni dal parto (ma sempre meglio chiedere un consiglio al proprio medico).

 

Gli esercizi per il seno

Il seno, a fine allattamento, si riduce e svuota e spesso per le donne hanno difficoltà a piacersi: per cercare di ritrovare tono muscolare servono degli esercizi per i pettorali. Basta unire i palmi delle mani perpendicolarmente davanti al seno spingendo uno contro l’altro per alcuni secondi, con i gomiti verso l’esterno, e poi rilasciare.

 

Curare la pelle

Soprattutto pancia, seno e fianchi sono molto sollecitati dall’aumento di peso e dalla crescita del pancione durante la gravidanza. Una volta partorito, così come fatto nei 9 mesi per evitare smagliature, è importante aiutare l’epidermide a mantenere la sua elasticità e a ritrovare tono. Basterà un massaggio circolare con un olio nutriente, come Bio-Oil®, da effettuare mattina e sera, meglio se dopo la doccia quotidiana, così da essere assorbito pienamente dalla pelle.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi